«

»

Nov 09 2015

Piani temporali del possibile

 

La politica dovrebbe svolgersi su tre piani temporali, l’immediato, il medio e lungo termine, il futuro o utopia del presente.

 

Nell’immediato, la pragmaticità è essenziale, non contano tanto i principi ma le azioni funzionali all’obiettivo. Data la relatività di validità o applicabilità dei principi, questi possono anche essere rinviati, negati o parzializzati. Ciò che conta, per l’immediato, è il risultato.

 

Ernesto Treccani - infinito

Ernesto Treccani – infinito

Hobsbawm sosteneva che un modello sociale e/o economico si forma nel seno dell’epoche che lo precedono. Come dargli torto?

 

Nel medio e lungo termine andrebbero posti quegli elementi, o micro elementi, di trasformazione, il cui insieme, a un certo punto costituiranno un modello sociale diverso da quello precedente.

 

Piccoli inserti che, pur non modificando il modello sociale corrente, introducono elementi che si radicalizzano nel tessuto culturale e sociale, senza che, nel presente, se ne colga la forza trasformatrice, ma che, a mosaico completato, pongono l’uomo nella condizione che, votando lo sguardo al passato, riconosce nel presente un diverso modello sociale.

 

Qualcuno penserà di chiamarla “rivoluzione dolce”, per me è l’unica rivoluzione vincente possibile.

 

La trasformazione che s’insinua nel quotidiano in modo silente, conforma le menti, le abitua e, infine sono considerate tanto “normali”, da essere accettate senza levate di scudi. Somiglia quasi alla storia evolutiva della specie umana: una lenta inesorabile trasformazione che oggi ci fa distinguere i primi ominidi dall’homo habilis e poi dall’homo sapiens.

 

Ciò che oggi definiamo utopia, che è ascrivibile come tale solo nel presente, può essere realtà nel futuro; e nessuno può negare questa possibilità, visto che non si conosce il futuro.

 

Nel corso del tempo, nuovi diritti si fanno strada, vecchi diritti diventano garanzie.

 

Le menti, le culture, le percezioni, mutano in funzione delle condizioni del proprio tempo.

 

E certi istinti, culturali o innati, si estinguono quando le funzioni che devono soddisfare sono già assicurate.

 

In quel futuro, l’utopia di oggi, diventa uno scenario possibile.

 

Condividi questo articolo: Queste icone linkano i siti di social bookmarking sui quali i lettori possono condividere e trovare nuove pagine web.
  • Webnews
  • Reddit
  • Blogosphere News
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • MySpace
  • Netscape
  • Twitter
  • Wikio DE
  • YahooMyWeb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>